top of page

2ª Fase Capitolo Provinciale – Provincia Jesus Bom Pastor

Noi, Suore della Provincia Jesus Bom Pastor, con sede a Caxias do Sul/RS, ci siamo riunite in Assemblea presso la nostra “Pousada Bom Pastor” a S. Pedro da Terceira Légua, dal 15 al 22 gennaio 2024.

Celebrando il nostro VII Capitolo Provinciale, ci riuniamo per, in sintonia con le deliberazioni del 10° CG, progettare la nostra vita e missione per il prossimo sessennio 2024-2030.


Abbiamo iniziato il nostro cammino in questi giorni con la presenza di padre Érico Hammes, sacerdote della diocesi di Santa Cruz do Sul - RS. Con grande chiarezza, profondità e convinzione, padre Érico ha condiviso con noi una lettura intelligente e sistematizzata della situazione globale ed ecclesiale che viviamo oggi. La realtà di un mondo in costante e rapida trasformazione ci tocca quotidianamente e ci sfida a cercare insieme soluzioni, proiettandoci in avanti, nonostante la nostra piccolezza, vulnerabilità e fragilità. In un mondo che tende a “farsi nemici” ed eliminare la diversità, abbiamo bisogno di piattaforme di dialogo, di partenariati più forti, di politiche più agili a favore della vita. Abbiamo bisogno non solo di cambiamenti circostanziali, ma di cambiamenti strutturali nella società e nella Chiesa. Abbiamo bisogno dello Spirito Santo per rinnovare la terra e crescere come Chiesa sinodale, Chiesa di misericordia!


Guardando al mondo, nel secondo giorno, ci siamo aperti all'ascolto, con le orecchie del cuore, la realtà del nostro corpo ispettoriale: comunità, cammini percorsi, progetti in corso, situazione economica, sfide... Uno sguardo a questa nostra famiglia con affetto e speranza!


Il terzo giorno la mattinata è stata dedicata all'approfondimento dell'Obiettivo Generale della Congregazione per il prossimo sessennio. Suor Sandra M. Pascoalato ha condiviso con noi la sua riflessione, lavorando soprattutto sulla dimensione biblico-carismatica della prima parte dell'Obiettivo: “Plasmadas per l'amore di Gesù Buon Pastore...”. La ricerca sui vari testi della Scrittura ci permette di dire che riconoscere che Dio è il vasaio che continua a plasmare l’umanità e l’intero universo è caratteristico dello “spirito di sapienza” e dello “spirito di profezia”. Il segreto è chiedere a Dio “un cuore in ascolto” e “l’orecchio del discepolo” che “di mattina in mattina si lascia svegliare dal Signore per ascoltare la sua Parola”.


Nel pomeriggio, sr Ângela Soldera ci ha aiutato a riflettere sul tema: “La cultura digitale: incidenza e implicazioni per la missione pastorale oggi”. Un testo significativo citato dal consigliere è stato il documento “Verso la piena presenza. Una riflessione pastorale sulla partecipazione alle reti sociali”, a cura del Dicastero per la Comunicazione. Così esordisce il documento: «Grandi passi sono stati fatti nell'era digitale, ma una delle questioni urgenti che devono ancora essere affrontate è come noi, come singoli e comunità ecclesiale, dobbiamo vivere nel mondo digitale con “amore per i nostri prossimo”, realmente presenti e attenti gli uni agli altri nel nostro cammino comune lungo le “autostrade digitali”. In effetti, la questione non è più se, ma come dovremmo partecipare al mondo digitale». Questa provocazione ci incoraggia a continuare ad approfondire l’argomento.


Nei giorni successivi ci siamo dedicati alla Programmazione ispettoriale per il prossimo sessennio, secondo le Aree: Missione, Sequela di Cristo, Servizio di Animazione Vocazionale, Formazione e Servizio evangelico dell'Autorità e dell'Amministrazione, e definendo ciò che intraprenderemo per l'anno 2024. Sono stati giorni di lavoro intenso, ma vissuti con leggerezza e partecipazione, anche perché facilitati dal lavoro che avevamo precedentemente svolto nelle nostre comunità.


Sono tanti gli aspetti che hanno contribuito a questo momento molto importante per il nostro cammino provinciale: l'ambiente accogliente, i contenuti rilevanti e stimolanti, la metodologia utilizzata nello svolgimento dei lavori, il servizio di moderazione e altri prestati da diverse suore, i momenti di preghiera e celebrativi, la condivisione che ogni comunità faceva riguardo alla propria vita e missione, il cammino insieme, la convivenza fraterna e serena, la preghiera delle sorelle e degli amici...


E... a coronamento del cammino della settimana, la bella celebrazione eucaristica, lodando e ringraziando Dio per i 60 anni di vita di Pastore delle sorelle: Edviges Bortolotto e Maria Sartori.

Ci siamo salutati con un pranzo festoso, con gioia e tanta voglia di abbracciare il popolo che Gesù Buon Pastore ci ha affidato. A Dio, nostro Buon Pastore, a tutti coloro che ci hanno accompagnato in questi giorni con le loro preghiere, la nostra infinita gratitudine!

sr Sandra M. Pascoalato, sjbp


 

26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page