Celebrazione annuale della Giornata della Gioventù di Cristo Re

La Pastorale Giovanile Diocesana della Commissione per l'Apostolato Giovanile nella Diocesi di San Fernando de La Union, Filippine, ha celebrato la 16a Celebrazione Annuale della Giornata della Gioventù di Cristo Re (CKYD) lo scorso 12 novembre 2022 presso la Parrocchia di Sant'Isidoro il Contadino, Corro-oy, Santol, La Union con il Tema: “Se, dunque, siamo morti con Cristo, crediamo che vivremo anche con Lui”. (Romani 6:8). È un aspetto della fede cristiana, che invita i giovani ad essere vivi in Cristo mentre continuano ad ascoltare la chiamata della Chiesa verso una rinnovata pastorale tra i giovani e riflettendo sull'invito verso una pastorale giovanile più sinodale e missionaria.

All'evento hanno partecipato oltre quattrocento giovani provenienti da 28 Parrocchie e 15 Scuole della Diocesi. C'è stato un clima di gioia e di festa poiché è stato il primo appuntamento giovanile in presenza durante il post-pandemia. La Parrocchia ospitante ha preparato alcune sorprese per i partecipanti.


Il programma è iniziato ufficialmente con una preghiera mattutina, seguita da un grido di gruppo e da alcune animazioni di gruppo. Poi c'è stata la condivisione data dai nostri relatori ospiti: fr. Bret Jan P. Michael Boadilla (Fondamenti della missione); Fra. James R. Balderas (BEC e Missione); Fra. Carlo Emil N. Boado (Teresa e Francesco: modelli di missione); e fratello. Dexter L. Rivera (Esperienza missionaria). La giornata si è conclusa con la Celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Rev. Daniel O. Presto, Vescovo di La Union.


Secondo i partecipanti, l'evento è stato un vero spasso, dal momento che la maggior parte di loro sono partecipanti per la prima volta al CKYD.


“È un grande privilegio essere parte di questa occasione storica. Ci rende più coscienti nella missione che ci è affidata, come giovani ministri. Davvero, abbiamo il potere. L'evento ricorda anche a tutti che servire, amare e godere di Dio con i nostri compagni di gioventù è la migliore libertà del mondo”. (Dionas Idrish Credo)


“Mi sento così fortunato e grato per questo evento. Ho avuto così tante realizzazioni come individuo e ho incontrato molte persone con storie interessanti e stimolanti. In questo momento, sono motivato a incoraggiare più giovani a unirsi al ministero, allo stesso tempo sono invitato ad essere più coraggioso e a confidare sempre nel progetto di Dio”. (Anna Maria J.Nalica)


In verità, mentre la pandemia ha portato il mondo a sperimentare la morte in vari modi, ci aggrappiamo alla Verità che è Cristo: Egli è vivo! E chiama noi, giovani di oggi, alla vita rinnovata per Lui, con Lui e in Lui in mezzo alle tante situazioni che scoraggiano e avviliscono. Vivendo in Lui, possiamo dare vita al mondo, specialmente ai giovani.

Sr Julie Gonzalo and sr Naema Alim

Comunità di San Fernando



5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti