top of page

Ordinazione e accoglienza del settimo Vescovo diocesano di Jataí/GO

Il 27 gennaio 2024 è stata con grande gioia che gli appartenenti alla Diocesi di Jataí/GO, si sono recati, di buon mattino, nella città di Mineiro/GO, più precisamente nella Comunità di Santa Luzia, per partecipare nell'Ordinazione episcopale del settimo Vescovo diocesano – Mons. Joaquim Carlos de Carvalho, osb. È stata una cerimonia molto semplice, ma piena di significato, in vari momenti la gente si è commossa e ha applaudito il nuovo vescovo che veniva ordinato. L'arcivescovo di Goiânia, mons. João Justino de Medeiros Silva, ha presieduto la celebrazione eucaristica e ha guidato, secondo lui, l'ordinazione di un sacerdote per la prima volta. Hanno concelebrato i vescovi Mons. Waldemar Passini Dalbello, Mons. Carmelo Scampa, Mons. José Luiz Majella Delgado, cssr e tutto il clero della Diocesi.

Erano presenti anche tutti i membri delle comunità religiose che operano nell'azione evangelizzatrice della Diocesi. Nel suo discorso finale, il nuovo Vescovo ha spiegato perché ha scelto questa comunità per celebrare la sua ordinazione episcopale. Il motivo è che questa comunità è sempre in “costruzione” e lui intende vivere così il suo episcopato, vuole essere sempre in “costruzione”, imparando sempre a essere vescovo secondo “il cuore di Dio”. La Celebrazione, che è stata segnata anche da diverse manifestazioni della natura, come la presenza di una civetta che è rimasta per tutta la celebrazione sopra l'immagine di Santa Luzia e rivolta verso l'altare e al momento dell'ordinazione una forte pioggia che è caduta, continuando fino al la fine della cerimonia. Dopo la celebrazione abbiamo gustato un delizioso pranzo, offerto dalla gente di Mineiros a circa tremila persone.


Il 28 gennaio 2024, il popolo della diocesi si è recato nuovamente, di buon mattino, nella città di Jataí/GO, per partecipare alla cerimonia di ACCOGLIENZA del loro settimo vescovo. Perché accoglienza e non insediamento? Perché lo ha chiesto lo stesso mons. Joaquim: per lui la parola “insediamento” è un termine pesante, perché lui non è, e non sarà, proprietario della Diocesi ma sarà al servizio di quella porzione del popolo di Dio a lui affidata. È stata un'altra cerimonia molto semplice, con canti molto appropriati, ma l'intera celebrazione ricca di significati e simbolismi, con il suo culmine nell'Eucaristia.


Quando mons. Joaquim ha ricevuto l'abbraccio di accoglienza dei vescovi presenti, del clero, dei religiosi, delle autorità civili, ha fatto il gesto di salire e scendere uno scalino del presbiterio, per adattarsi alla statura della persona. Nella sua omelia ha spiegato che il suo gesto era ed è espressione del suo desiderio di essere un vescovo flessibile, capace di adattarsi alle realtà che incontrerà durante il suo ministero pastorale.


Erano presenti circa cinquemila persone, provenienti da tutte le parrocchie che fanno parte della Diocesi, vescovi della Regione Centro-Ovest, autorità civili. Dopo la cerimonia, la gente di Jataí ha offerto un delizioso pranzo, cibo preparato con grande cura, da molte mani.


La diocesi di Jataí si trova nel sud-ovest dello Stato di Goiás ed è composta da 24 comuni. Ha la sua sede episcopale e la Catedral Divino Espírito Santo nella città di Jataí. Fa confini con le diocesi di Rondonópolis/Guiratinga/MT, São Luís de Montes Belos/GO, Itumbiara/GO, Ituiutaba/MG, Três Lagoas/MS e alla diocesi di Coxim/MS.


È con tutte queste persone, che in qualche modo hanno partecipato all'ordinazione e all'accoglienza del nuovo Vescovo di questa immensa diocesi, che noi, Suore Pastorelle, viviamo il nostro umile pascere e intendiamo continuare a dare la nostra collaborazione pastorale, insieme al nuovo vescovo e con il popolo di Dio.

sr Lusineide Cardoso de Melo, sjbp


12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page