top of page

Insieme per celebrare gli anniversari di Professione

Albano Laziale Festa di Maria Madre del buon Pastore


Ritornare ad Albano, ritornare in Casa Madre (madre, termine onnicomprensivo), è sempre una grande emozione: lì siamo state accolte, lì abbiamo mosso i primi passi nella vita religiosa e, dopo la formazione, da lì siamo partite per spaziare nei più diversi luoghi del mondo. Ritornare poi in un momento preciso della vita per celebrare l’anniversario di Professione religiosa è qualcosa di straordinario e alquanto difficile da esprimere.

Noi cinque “Celine” e altre sorelle (altre si raduneranno a Verona per il 7 ottobre) ci siamo riunite venerdì per una giornata di ritiro insieme a tutte le sorelle di Albano. Ci siamo preparate alla festa e domenica 3 settembre alle 9,30 - molto emozionate - radunate nella nostra cappella insieme a tutte le sorelle e ad una numerosa rappresentanza della Famiglia Paolina, abbiamo gustato la semplice e bella Celebrazione Eucaristica al termine della quale ognuna è stata oggetto di felicitazioni ed auguri da parte di tutti i presenti.


All’ora stabilita, si sono aperte le porte del ‘salone delle feste’ dove abbiamo gustato un pranzo coi fiocchi, culminato con una speciale torta scoppiettante di scintille e ottimo spumante.


Tre sono i sentimenti che, a nome delle Sorelle che hanno celebrato il giubileo, desidero esprimere: riconoscenza, gioia e una specie di nostalgia.

  • Riconoscenza a Gesù buon Pastore e a Maria madre del buon Pastore per il dono della vocazione di Pastorelle e la costante e amorevole loro presenza e cura nel nostro cammino;

  • Gioia giacché non si può fare altro che gioire della bontà e misericordia del buon Pastore;

  • Nostalgia, perché il pensiero va a tutte quelle sorelle che ci hanno accompagnato e guidato, a tutte le sorelle che sono state presenti in vario modo nella nostra vita fin dall’inizio e che ora non sono presenti fisicamente ma vivono in un’altra dimensione e gioiscono con noi. Si, perché se oggi c’è un Albero i cui rami si protendono fino alle varie nazioni nei cinque continenti, significa che le sue radici sono forti e sane, che queste radici hanno assorbito e trasmesso fedelmente fino ad oggi – e continueranno a farlo - la linfa del nostro stupendo Carisma. Loro sono le nostre radici!

Sr Rosalia Pauletto, sjbp




157 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page