top of page

Missione Intercongregazionale in Uruguay

“Con 'Jacinto' rinnoviamo la nostra fede”


Dal 24 al 28 ottobre 2023, nella Diocesi di Salto - Uruguay, si è svolta una missione rurale, organizzata dal Consiglio Diocesano delle Persone Consacrate.

Nell'ambito del pellegrinaggio delle reliquie del nuovo Beato Mons. Jacinto Vera (primo Vescovo uruguaiano), usciamo incontro ai nostri fratelli, per condividere e rinnovarci nella fede, insieme a coloro che fanno parte di una delle comunità uruguaiane periferie.


La parrocchia di San José è la più grande del territorio e comprende molte comunità rurali lontane, il che genera l'esperienza di una certa assenza pastorale. Per questo siamo stati invitati a camminare con le reliquie di un Beato che ha percorso queste terre, spronandoci a rinnovarci comunitariamente nella fede. Certamente abbiamo camminato nella fiducia che Jacinto intercedeva e accompagnava questo pellegrinaggio.


La comunità missionaria era composta da due sacerdoti e un religioso, tre religiose, un laico consacrato, due catechisti e due giovani (uno in discernimento vocazionale). Sperimentiamo la bellezza e la ricchezza della diversità della nostra Chiesa in una bella atmosfera fraterna. Una comunità intercongregazionale (proveniente da cinque diverse Congregazioni), internazionale (c'erano uruguaiani, colombiani, argentini e messicani), intergenerazionale e interculturale.


Tipico di questi tempi, e soprattutto nella povertà di queste terre secolari, dove scarseggiano le vocazioni consacrate, troviamo come cammino proficuo l'incontro delle nostre povertà, per arricchirci a vicenda, “nelle nostre fragilità Dio ci rende forti”. Ci siamo donati come le monete della vedova: Congregazioni con pochi fratelli, laici con molto lavoro, ma con generosità, e abbiamo visto come la Grazia traboccava.


Personalmente è stata per me un’esperienza preziosa essere Pastorcita, che mi riafferma e rinnova nell’opzione, che riconosco formativa nella mia concezione della Chiesa in apertura a questo tipo di pastorale “inter” e dalla quale sono partita arricchito con lo sguardo da altre prospettive e formazioni. Ringrazio per questa opportunità, anche alle mie sorelle di comunità, che hanno dovuto farsi carico dei miei impegni nei giorni di assenza, il che conferma che il SI viene dato da un'intera comunità, anche se solo una va in terra di missione. Deo Gratias per questo tempo e per l'opera di Dio in queste terre!

sr Gabriela Cavallero, sjbp


23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page