Incontri Regionali dei Cooperatori Paolini - 2022

Il Cooperatore ha lo stesso ideale di Gesù: accendere il fuoco dell'amore di Dio in ogni anima e nel mondo intero... collaborare... affinché il Vangelo raggiunga gli angoli più remoti del mondo, e quindi si accenda nelle menti degli uomini la luce della fede e il fuoco dell'amore».

(CP, p. 209).


Piccole gocce, tutte unite, che sgorgano la vita che viene dalla Sorgente del Maestro Pastore


La Provincia Jesus Bom Pastor - sede di Caxias do Sul - ha avuto l'onore di tenere nuovamente, dopo due anni di pandemia, gli Incontri Regionali dei Cooperatori Paolini "Amici di Gesù Buon PAstore", con il tema: COOPERATORI PAULINI: CAMMINANDO INSIEME NELLA FAMIGLIA PAULINA PER COSTRUIRE UNA CHIESA SINODALE.


Tutti i gruppi hanno avuto due incontri preparatori, per l'approfondimento e la riflessione su come noi, Cooperatori Paolini, possiamo camminare insieme come canali che irradiano Cristo nel mondo, riconoscendo nei Cooperatori Paolo i vari cooperatori oggi, che operano nelle diverse espressioni dell'apostolato della Famiglia Paolina.


Il culmine è avvenuto con gli Incontri Regionali Face to Face, dove la gioia e la speranza hanno prevalso, ravvivando la fiamma del carisma in tutti i partecipanti. Nel Mato Grosso do Sul si è svolto il 18 settembre, riunendo i Cooperatori di Anastácio, Bodoquena e Campo Grande. Nel Rio Grande do Sul, si è svolto domenica scorsa, 25 settembre, a Caxias do Sul – sede della Congregazione delle Suore del Piccolo Pastore. Dei 12 gruppi di questa regione, solo quello di Canela/RS non ha potuto partecipare di persona. Avevamo rappresentanti di Bento Gonçalves/RS, Boa Vista/RR, Cascavel/PR, Conceição do Tocantins/TO, Pinhais/PR, Santana do Livramento/RS, Porto Alegre/RS e Caxias do Sul/RS: Jesus Mestre – Santos Apostles – Santissima Trinità e Terza Lega.


Quest'anno abbiamo l'illustre presenza della Superiora Generale delle Suore Pastorelle, sr. Aminta Sarmiento Puentes, in una visita canonica alle Ispettorie del Brasile, che ci ha lasciato un messaggio forte: “Partecipando a questo incontro con voi, sin dal mattino, ho due sentimenti dentro di me: gioia e speranza. Perché? Per tutto quello che ho sentito da te oggi. (…) Che tutti sentiate che il Beato Alberione è un uomo dello Spirito e che ciascuno di voi è invitato ad ascoltare lo Spirito Santo oggi, in una Chiesa che cammina insieme. Che siamo tutti e vogliamo essere una Chiesa in uscita e, quindi, una Chiesa missionaria, aperta ai bisogni di tutti. Gioia, perché capisci che siamo tutti parte di un solo corpo, uguali nella dignità del battesimo e diversi nei nostri doni e carismi. Camminiamo tutti insieme nella Famiglia Paolina al servizio della Chiesa. È stata una gioia constatare la vostra convinzione di condividere il carisma pastorale dei Pastorelli, ma anche con tutti gli apostolati della Famiglia Paolina (…) Grazie per la vostra calorosa, fraterna, semplice accoglienza. Siete motivo di gioia e di speranza, non solo per noi Pastorelle, ma per tutta la Famiglia Paolina. Contate sulla nostra preghiera e vicinanza. Continuate a crescere in santità e in numero. Grazie!" Le amate Suore Pastorelle si sono arricchite e aiutate nel nostro incontro. sotto la guida della Superiora provinciale, suor Vanda Bisato.


Nell'approfondimento del tema abbiamo avuto l'intervento del Cooperatore Paulino Fernando Geronazzo, in videoconferenza. Questa ha portato proposizioni profonde, che fanno eco agli studi effettuati negli incontri in preparazione a questa giornata, oltre a presentarci sottilmente le sfumature del nuovo Statuto dei Cooperatori Paolini, che è stato recentemente varato e sarà presto oggetto del nostro approfondimento. Ci ha ricordato che “appartenendo alla Famiglia Paolina, abbiamo bisogno di condividere esperienze, perché il nostro carisma è lo stesso, siamo chiamati a vivere come famiglia in questa comunione, partecipazione e missione con gli apostolati”, capendo ogni giorno di essere battezzati, che desiderano vivere il Cor Pauline in modo più intenso. Ci ha aiutato a capire che è necessario «essere presenza della Famiglia Paolina, là dove gli altri membri non possono o non possono arrivare... Per essere Paolo oggi, perché tutti i nostri fronti di apostolato convergono sulla triade che papa Francesco chiama comunione, partecipazione e missione. La Famiglia Paolina è nata sinodale”.


L'incontro è stato ulteriormente rafforzato dai due momenti molto forti: la Visita Eucaristica e la Santa Messa. “Vivi della Parola e dell'Eucaristia!”


Abbiamo concluso i nostri incontri regionali quest'anno, nel Mato Grosso do Sul e nel Rio Grande do Sul, pieni di gioia e gratitudine a Dio, che ci ha permesso di ritrovarci di persona così, forti, per continuare insieme nella Famiglia Paolina, contribuendo alla costruzione di una Chiesa sinodale.

Èquipe dI Cordinamento della Provincia GBP:

Márcia, Nilziany, Ricardo, Rosane, Ir. Salette e Ir. Suzimara



46 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti