top of page

Suore Pastorelle in Missione Vocazionale a Centenario do Sul/PR

Una presenza che ancora oggi segna e fa “bruciare” il cuore e la memoria delle persone.


Dal 9 al 13 giugno 2023, le suore Adriana Fogaça e Rosilene de Lima sono state in missione nella città di Centenário do Sul, nel nord del Paraná. 40 anni fa, le Suore Pastorelle hanno concluso in questo luogo la loro missione durata 26 anni, lasciando una grande eredità di zelo e di cura educativa e pastorale, con la tenerezza del Buon Pastore. Una presenza che ancora oggi segna il cuore e la memoria delle persone. Al ritorno in missione in questa terra, emerge un grande sentimento di gratitudine che si espande nel nostro cuore. Ascoltare le persone che ricordano le suore che sono andate lì e quello che hanno realizzato... È una benedizione! “Ti ringraziamo, o Gesù Buon Pastore!”

La missione che abbiamo svolto lì è stata organizzata dalla Sig. Ana Miranda, responsabile della comunità dedicata, creativa, laboriosa, in dialogo con il parroco padre Paulo Martins, che ci ha invitato a tenere un ritiro per 125 giovani e adolescenti, il cui tema richiesto era: “Essere cresimati è rispondere alla chiamata e all'invio del Signore ai discepoli missionari”. Puntiamo a crescere in un cammino di santità, nei piccoli gesti della vita quotidiana, “lasciando fruttificare la grazia del Battesimo”. Crescere nell'amicizia con Gesù, vivere da amici di Gesù, amicizia che si coltiva nell'ascolto della Parola. Lasciati illuminare anche dalle testimonianze di tanti santi, passati e presenti, che hanno vissuto fedelmente la loro vita e missione.


Uno spazio opportuno per ampliare una riflessione sul senso della vita sono stati gli spazi delle Scuole, così impegnative nei tempi attuali. Sig.ra. Ana Miranda, in dialogo con i direttori delle scuole: São José de Anchieta, suor Osmunda, scuola statale p. José Pires e la scuola di São José, hanno programmato un lavoro con le diverse classi nei diversi periodi. È stata opportuna una visita alle varie aule, un breve dialogo con studenti e docenti, un messaggio di vita. Risveglia nei giovani il desiderio di una vita più umana, meno intollerante, che la nostra esistenza nel mondo sia significativa, luminosa e illuminante.


Grazie Signore per questa opportunità che ha fatto rivivere la nostra storia. Gratitudine per l'accoglienza affettuosa e generosa di tutti coloro che in questi giorni avete posto sul nostro cammino. Benedici tutti con la tua Bontà!

sr Adriana Fogaça, sjbp e sr Rosilene de Lima, sjbp


47 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page